30
Mar

Il gran consiglio delle civiltà al cospetto dell’universo nella valle delle stelle.

Aztechi assiri greci romani egiziani maia cinesi celtici mongoli… in una lunga assise si interrogano sul destino dello stolto uomo cosiddetto moderno.
Contempla lo spettacolo di tante civiltà riunite insieme senza il tempo, toglie il fiato all’anima, tanta sapienza saggezza maestosità colori parole abbracci….
Le civiltà di ieri, oggi amareggiate, vedono il loro lavoro paziente per il futuro del bello svanire tra le deficienti idiozie cancerogene di uominetti depressi ammattiti, determinati dalle ultime modifiche genetiche.
Le civiltà in gran consiglio decido per salvare il vero uomo.
Ho vissuto più di 300 giri intorno al sole nelle diverse mie vite, accompagnato dalle musiche di fantastici calibitù.
Maggior volte di vite vissute da guerriero per il nobile destino di luci profumate dall’universo, si vedo tra lebbra dei miei sogni.
Amare e combattere sono le aspirazioni di miti creati dalle menti degli dei.
L’assise delle civiltà ha decretato la nascita del nuovo uomo astrale che farà continuare l’evoluzione dell’ormai vecchio uomo sapiens.
Dodici fanciulle vestite di bianco baciano per ringraziare le mani delle civiltà.
Le melodie d’organi di acqua pura sigillano l’evento di amore.

Vitalini Piergiovanni, finita il 30/03/14, dedicata al messaggio dell’universo.