21
Set

Rapporto con l’universo

DSC02257

Non possiamo mai staccarci dalle nostre emozioni, la cosa più importante che scorre nel sangue dell’uomo è il rapporto con l’universo, l’equilibrio.
Chi conosce la via delle stelle si candida alla visione del futuro, senza tempo forzato, che sfocia in follie creative.
La luce arancio del castello del drago illumina la nube che si è avvicinata troppo.
Il cuore del poeta rende autentico il messaggio, l’equilibrio.
Nessun uomo saprà mai dove andare a dormire se ha compiuto male il suo destino.
Tu puoi mai dire una nuova emozione all’universo, se lui sa già tutto? La dici solo a te stesso, per la stolta comodità umana, perché l’uomo ha paura della sua dimensione.
Il rumore dei tacchi sulla passerella di legno,
il valore di un passo per apprendere il prodigio del futuro.
Pensare sempre oltre al tangibile, dove possono esistere gli ET; smettiamo di pensarli giganteschi e violenti, sono nel microcosmo le intelligenze superiori, sono piccole super nano e forse sono anche dentro di noi, forse possono entrare e uscire dalla nostra identità a loro piacimento. Quello che è necessario capire: ci conviene trattenerli e farceli amici o ignorarli?
Lode ai sensi che ci faranno sempre di più entrare in rapporto con le mille correnti vitali dell’universo per poter…amare…creare…vivere per almeno un po’…

Piero Forza Giovane, è durata tanto questa poesia, finita il 20.09.15 alle ore 22.28 a Calcinelli dopo una giornata di meritato riposo.