03
Giu

Senza titolo

Vedo il profumo dell’erba verde correre lungo il finestrino del treno.
Respiro la normalità di una famiglia che sogna le sue figlie grandi tramite gli occhi azzurri della mamma.
Il libro riletto mi accarezza la mente.
Il trattore in lontananza scimmiotta un carro armato.
L’aria di mistero che ha calmato le voci,
fa assaporare le visioni di immagini che bambini colorano in fogli improvvisati giocando con le forze universali.
Uomo perché non vedi la tristezza dei suoi occhi azzurri, chi le ha rubato i sogni oltre il finestrino…
C’è solitudine nei sedili, puoi meditare una essenza di speranza, ti accompagnerà oltre le giornate, oltre le emozioni c’è la forza dell’universo, il treno leggendario delle vegliarde magiche mi ci immergerà.

(Sul treno veloce Londra Parigi il 31.05.14 Vitalini Piergiovanni Forza Giovane, ascolta)