29
Gen

Voltaire tra le memorie del Pantheon

Sono difronte alla maestosità delle parole di Voltaire:
devi risalire al nuovo, cerca l’inedito.
I suoi occhi scrivono versi rivoluzionari, il suo passo sereno e sicuro ama la ricerca della libertà.
Getta la maschera ai piedi del nulla e combatti per gli uomini vivi.
Il messaggio è più potente della pallottola.
Crea consapevolezza, crea conoscenza, crea visioni, crea aspettive, crea sogni.
Fai lavorare i tuoi viventi geni che ti sono stati prestati a tempo, vedrai come brillano gli occhi dei ragazzi, gli dai una speranza di progettare l’esistere senza lacci.
La deumanizzazione esercita sempre il suo potere più o meno interrata, usa i colori del iride per gettare acqua sui suoi artigli di filo spinato, si trasformerà in cultura.

Piero Forza Giovane 23.01.15 al Phanteon di Parigi

Voltaire tra le memorie del Pantheon