05
Gen

IL VECCHIO LIBRO DELL’ONESTO LAVORO

20160103_194404

Ho ritrovato il vecchio libro del lavoro onesto, magicato dalle diecimila mani che lo hanno apprezzato. È stampato dentro le pagine di ogni nostra anima. Sta a noi saperlo leggere, parla del segreto del DNA dei nostri avi eroi.
Combattono armati di giustizia per il liutaio: deve smettere di nascondersi per paura del sadismo pubblico .
Combattono armati di verità per la ricamatrice per il magliaio per il riparatore degli apparecchi elettronici, per il calzolaio, per il droghiere: dovete vivere orgogliosi alla luce della comunità, basta persecuzioni ordinate dall’oscuro consumismo.
Schiere di avi eroi si aggirano minacciosi nel vento celtico ansiosi di proteggerci, sentite il loro alito bollente, potenti della malvagia finanza, i vostri volti di cera coperti di oro luccicante si stanno squagliando.
La differenza tra lavoro e consumismo:
Il lavoro onesto è la vita.
Il consumismo è la morte.

Piero Forza Giovane, il pensatore guerriero armato di parole, Calcinelli, Museo del Ricamo di Forza Giovane il 04.01.16 ore 19.30